10 Riflessi per evitare l'intossicazione alimentare

1. Mi fido dei miei sensi

Buttiamo via qualsiasi cibo il cui odore, colore, consistenza o sapore sembra sospetto. E sputi se ce l'hai in bocca: è meglio essere scortesi che malato.

2. Controllo l'integrità dei pacchetti

Un vuoto un po 'allentato, un coperchio di yogurt strappato ... aria, batteri, muffe o altri microrganismi potrebbero svilupparsi. Non compriamo, o gettiamo! Lo stesso vale per una lattina rigonfia, segno di fermentazione all'interno

3. Ho tagliato su una tavola di plastica o di metallo.

I batteri possono prosperare nelle scanalature di una tavola di legno, anche se lavati bene. Lo scegliamo in plastica o metallo e lo laviamo con ogni uso: non c'è modo di mettere la carne cotta dove si tagliano carne o verdure crude.

Da leggere anche: Tagliere: attenzione ai batteri!

4. Ho messo il frigorifero in ordine.

Il cibo è ordinato per date di scadenza e categorie. Isoliamo quelli che possono contaminare gli altri: formaggi a latte crudo, frutta non lavata ... Due volte al mese puliamo con aceto bianco o candeggina

Vedi anche:

5. Consumo rimanenze entro 24 ore.

I batteri hanno temperature medie, da 25 a 37 ° C. Non lasciamo il piatto troppo a lungo sul tavolo. Viene versato in un contenitore, lasciato raffreddare e posto in frigorifero per un massimo di un giorno. Si scalda sopra i 70 ° C prima di mangiare

6. Butto via il cibo fragile

Preparati a base di uova crude (mousse, maionese ...), tartare di carne o pesce, crostacei ... ciò che non viene consumato va subito nel cestino.

7. Congelisco carne e pesce che mangio crudo.

Il congelamento distrugge i principali parassiti possibili di questi alimenti. Due giorni prima di preparare il sushi o una tartare, vengono conservati al freddo.

8. Mi scongolo nel frigorifero

A temperatura ambiente, va più veloce, ma promuove la crescita batterica!

Leggi anche: Perché non ricongelare un prodotto scongelato

9. Metto una "sentinella" Eskimo nel congelatore.

Senza la sua confezione: in caso di mancanza di corrente, cambia forma. Nel qual caso gettiamo tutto il contenuto del congelatore. Perché, durante lo scongelamento, i microbi si moltiplicano: per ricongelare, è il "preservare" e preparare un'altra moltiplicazione al successivo scongelamento.

10. Cambio spesso spugne e strofinacci

A volte ci sono più microbi che sul water! Anche le mani, gli utensili e le stoviglie saranno accuratamente puliti o disinfettati dopo ogni trattamento.

Leggere anche: Mantenere gli alimenti in buone condizioni