3 Tecniche molto semplici per il trattamento del jet lag

Il mese di agosto non è ancora finito: c'è ancora tempo per alcuni di andare in vacanza. Ma se hai scelto una destinazione alla fine del mondo, potresti sentire una sensazione spiacevole che accompagna l'eccitazione del viaggio ... il jet lag. Questo estremo affaticamento causato dallo spintone dell'orologio biologico interno può rovinare i primi giorni di un soggiorno all'estero. Questa sensazione scompare naturalmente in meno di una settimana. Ma puoi accelerare la transizione con questi tre suggerimenti:

Luce naturale

Uno degli elementi più importanti del nostro ambiente che ci aiuta a rimettere l'orologio interno è la luce esterna. Per sincronizzare la tua organizzazione con la pianificazione della tua destinazione, esponiti al momento giusto. Se il tuo aereo sta volando verso est (per esempio da New York a Londra), evita la luce del mattino (ora di Londra) dopo l'arrivo. Ma se viaggi nella direzione opposta, verso ovest, non esitare ad esporti alla luce esterna dopo l'atterraggio.

Melatonina

Integratori di melatonina, l'ormone che controlla il nostro il ciclo veglia-sonno, sarebbe un metodo efficace, secondo gli esperti citati, per riadattare il proprio corpo in caso di jet lag. Il segreto è usare una dose molto leggera che non ti faccia dormire, ma ti aiuta a velocizzare la fase di transizione. Non esitate a chiedere consiglio al medico o al farmacista.

Il digiuno

Uno studio sui topi suggerisce che saltare un pasto mentre si viaggia da una zona all'altra può aiutare a superare meglio il jet lag. L'obiettivo: essere affamati del primo pasto all'arrivo, in modo che il corpo sia pieno di energia e si adatta più facilmente al nuovo ritmo. Sebbene questa tecnica non sia stata scientificamente testata sugli esseri umani, molti viaggiatori ne attestano l'efficacia.