4 Beni di frutta e verdura biologica per la salute

1- I frutti e le verdure biologiche hanno da due a tre volte più antiossidanti

I frutti e le verdure biologiche sono più ricchi di antiossidanti, questi micronutrienti che aiutano a combattere contro l'invecchiamento delle cellule . Questa differenza può essere spiegata semplicemente

Per resistere alle aggressioni (insetti, funghi ...), un frutto o un vegetale deve rinforzare le sue difese naturali. Il pomodoro convenzionale, per fare un esempio, non ha bisogno di fare alcuno sforzo. L'azoto chimico che lo aiuta a difendersi è portato dal giardiniere del mercato. Il pomodoro biologico, d'altra parte, attira il suo azoto nel terreno, che aumenta il suo contenuto antiossidante.

2- Più ricco di ferro e magnesio

È anche dimostrato che frutta e verdura organiche sono un po 'più ricco di ferro e magnesio, e che le patate contengono un po 'più di vitamina C.

Quindi vogliamo sapere se i consumatori di prodotti biologici sono migliori di altri. Alla, Marie-Joseph Amiot-Carlin ha provato l'esperimento. Dieci persone hanno consumato la purea di pomodoro bio per tre settimane e altre dieci hanno mangiato un coulis non biologico. Alla fine, abbiamo confrontato il loro plasma sanguigno. I livelli di antiossidanti erano gli stessi. Il pomodoro biologico non ha fatto la differenza! Un risultato che deve essere spiegato

3- Niente più muffe su organico che su altri prodotti

Frutta e ortaggi biologici coltivati ​​senza pesticidi chimici, si potrebbe immaginare che sviluppino molte malattie . Alcune persone erano preoccupate per la presenza di micotossine su molti prodotti biologici. Queste tossine, dalle muffe, sono cancerogene. Si sviluppano in presenza di umidità e in aree di stoccaggio scarsamente ventilate. Essi riguardano principalmente cereali e mele.

In realtà, i sospetti che pesano sulle colture biologiche sono infondati.

4- Nessun OGM in frutta e verdura biologica ma possibili contaminazioni

L'agricoltura biologica rifiuta totalmente gli organismi geneticamente modificati (OGM) e tuttavia è costretta a vivere con loro. Negli Stati Uniti e in Canada, le colture biologiche sono vicine alle colture OGM, il che aumenta il rischio di contaminazione. Esistono controlli, ma non sono esaustivi

In Francia, gli agricoltori biologici non sono consapevoli della vicinanza delle colture GM.

Lo 0,9% degli OGM è tollerato nei prodotti biologici (il che significa corrisponde alla soglia di etichettatura mentre il limite di rilevamento è 0.1%)