4 Miti sugli addominali

Vuoi un ventre tonico e addominali nella barretta di cioccolato, ben visibili? Non credere a tutto ciò che leggi. Molti miti circolano sul web e nei palazzetti dello sport. Scopri i buoni riflessi da avere e quelli da evitare.

Mito 1: sofferenza

Non c'è bisogno di torturarti fino a per rafforzare gli addominali . Piuttosto, si tratta di bilanciare l'intensità e la durata dell'esercizio. Secondo un metodo di allenamento chiamato "periodizzazione delle onde" e citato da Best Health Mag, minore è l'intensità, più si lavora. E più breve è la durata, maggiore è l'intensità. Alternando queste due tecniche, l'organismo riesce a recuperare in modo ottimale, secondo gli esperti. Man mano che la tua forma fisica aumenta, anche i tuoi allenamentidovrebbero aumentare.

Ma la sofferenza e il dolore servono solo a segnalare un problema, non il progresso. Se hai dolore, significa che il corpo deve riposare per 24-48 ore per evitare lesioni. Se soffri, ascoltati e fermati.

Mito 2: Allenamento settimanale

È limitato a due o tre allenamenti a settimana? Non necessariamente, risponde Best Health Mag . Se il tuo obiettivo è quello di apparire come un atleta, ispirati alla tua routine quotidiana: buon sonno, cibi sani e esercizi giornalieri di varia intensità basati su warm-up, allenamenti, giochi, massaggi e stretching.

Mito n. 3: esercizi mirati

Gli addominali sono solo una piccola parte del tronco. Per avere un ventre tonico, devi lavorare dal bacino al collo con esercizi di stabilizzazione, equilibrio, allenamento cardio e pesi. Quindi ricorda il resto del tuo corpo.

Mito # 4: Tutto riposa nella dieta

Ogni persona ha addominali. Altrimenti, non staremmo in piedi o seduti. Ma il grasso addominale a volte può coprirli. Tuttavia, se pensi che abbia una pancia piatta dipende solo dal cibo, la tabella non è completa. Perché è una questione di salute generale, inclusi esercizio fisico, gestione dello stress, riparazione muscolare e cibo. Per essere in forma e tonica, devi lavorare dalle spalle ai tuoi polpacci!

Leggi anche: 10 riflessi nutrizionali per trovare una pancia piatta