4 Domande per capire meglio pericardite

Il dolore toracico intenso non è necessariamente un segno di infarto. Una volta escluso questo primo rischio, l'esame può rivelare la presenza di fluido nel pericardio. Ma cos'è esattamente? Ecco alcune informazioni per vedere più chiaramente.

Di cosa si tratta?

Il pericardio è la membrana che circonda il cuore come un sacco. Fine e resistente, si compone di due strati. In caso di infiammazione, chiamata pericardite, questi volantini possono essere riempiti con liquido. Due tipi di pericardite. Acuta, il più comune, cronica o

Quali sono i sintomi

Il primo segno di pericardite è dolore al torace che può verificarsi da modo intenso o oppressiva ?. A volte si irradia alla schiena o alla spalla sinistra. A differenza del dolore causato da una condizione cardiaca, aumenta al momento dell'ispirazione e in caso di movimenti del petto e diminuisce quando si protende in avanti. Può anche essere accompagnato da una lieve febbre, tosse secca o mancanza di respiro

Quali sono le cause

L'infiammazione del pericardio può avere diverse cause, dice il fondamento di malattie cardiache.? "Infezione batterica o virale, infezione fungina, febbre reumatica, artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, insufficienza renale, sclerodermia o tumori. " Può anche essere innescato da un attacco di cuore, un intervento al cuore, lesioni o addirittura alcuni farmaci.

Quali sono i trattamenti?

In caso di pericardite virali, poche settimane riposare a letto e prendere antinfiammatori può ridurre rapidamente il dolore. Se la causa è batterica, il medico può prescrivere antibiotici per trattare la pericardite e gli analgesici per alleviare il dolore oltre agli antinfiammatori. Se i farmaci non sono sufficienti per trattare l'infiammazione, può essere necessario un intervento chirurgico. Cambiare il proprio stile di vita evitando tabacco e alcol, seguire una dieta equilibrata e fare esercizio fisico riduce il rischio