5 Consigli per calmare la rabbia di un bambino

Il bambino ha difficoltà a identificare le sue emozioni e, per sfogare la sua frustrazione e impotenza, la sua rabbia esplode. Oppure lo usa come mezzo di pressione sui suoi genitori per attirare l'attenzione. Qualunque sia la ragione, insegnargli come gestire le sue emozioni sarà sicuramente utile per lui nella sua vita adulta. Questo lavoro non è facile. I piccoli hanno il dono di crisi di bruciore quando siamo in ritardo per la scuola, al ristorante con i suoceri o al centro del supermercato.

Ci vorrà pazienza per darlo il buon esempio restando molto calmo, persino isolarsi per qualche minuto per controllare meglio i propri nervi. Ecco alcuni suggerimenti per limitare l'escalation di grida ed esasperazioni

Ascoltare

A volte basta accucciarsi a livello del bambino, chiedergli cosa c'è che non va (anche se tu lo sai già), e ascoltalo mentre racconta le sue preoccupazioni con le sue stesse parole. Dagli due minuti di attenzione delicatamente, senza attaccarlo, puoi evitare venti minuti di crisi. Crescendo, i sentimenti diventano sempre più difficili da vivere. Non devi mentirgli che gli adulti non sono mai arrabbiati e che deve imparare a stare zitto, ma incoraggiarlo a condividere i suoi sentimenti con le parole anziché con la violenza. Esprimi le tue emozioni te stesso per dare un esempio e rassicurarlo

Capire

Una volta che hai sentito cosa è triste o frustrante per tuo figlio, fagli sapere che lo capisci e offrigli trovare una soluzione insieme. Sei nella stessa squadra, vuoi la stessa cosa: che la sua rabbia si fermi. Coinvolgendolo nella ricerca di soluzioni, lo rendi responsabile evitando di isolarlo e creando un inutile equilibrio di potere.

Whisper

Il tuo bambino piange così forte che non puoi parlargli ? Accovacciati accanto a lui e sussurra qualcosa a lui. La curiosità lo spingerà a calmarsi per ascoltarti. Digli, con il tono della segretezza, che capisci la sua rabbia e che troverai una soluzione insieme.

Anticipa

Se i nervi si verificano spesso nelle stesse situazioni che ti stressano e ti impediscono di gestisci bene la rabbia di tuo figlio, prova a prevedere. Alzati presto la mattina in modo da poter calmare la tua rabbia, andare al supermercato in precedenza ... cercare di organizzarti al meglio.

Astrazione

Le persone intorno a te possono aggiungere pressione e stress. ignorarli. Quelli che hanno figli capiscono la tua situazione, e quelli che non lo capiranno capiranno un giorno (o no). Concentrati sul tuo bambino, dimentica il resto e ricorda che il genitore perfetto non esiste.