5 Consigli per fare una buona impressione (in ufficio e altrove)

" Fare una buona impressione è innanzitutto fare una buona impressione ", spiega Laurence Houde, creatore e specialista in consulenza d'immagine. È impossibile piacere agli altri se non ti piacciono.

È semplicemente autostima, questa preziosa carta che hai messo nel tuo gioco e che ti permette di per avanzare, nonostante i suoi fallimenti e imperfezioni . "Durante un consulto, quando parlo con qualcuno, chiedo loro di guardarsi allo specchio e dirmi cosa vedono, e spesso la persona inizia con un inventario dei suoi difetti." Stop! "

Elenca le qualità

Questo è il primo passo. Guardati allo specchio, e sii carino nonostante i chili in più, o amichevole, o carino. Fingendo sia il fisico che l'interno : "Sono coraggioso, Ho umorismo, sono onesto e ho dei valori ... "

Stare sul proprio

Questo secondo consiglio deriva dal primo: una volta che ne hai compreso il valore, è inutile voler cambiare tutto Nessuno ti chiede, e specialmente non le persone benevoli per te. Sarà, tra l'altro, un modo per identificarli meglio.

Adattarsi all'ambiente

Dato che spesso è nel mondo del lavoro che dobbiamo adattarci, ecco alcuni consigli di Laurence Houde . "Spesso chiedo alla persona di riflettere sui valori dell'azienda, la posizione da riempire ... per adattarsi ad essa." L'esempio è semplice ma ovviamente, non verremo in scarpe da ginnastica e Jean a un'intervista per richiedere una posizione di banchiere

Ordinamento nel suo guardaroba

Ci saranno inevitabilmente alcune modifiche da fare, se non altro per sentirsi più sicuri (e) di se stessi a ora dell'appuntamento o il primo giorno del nuovo lavoro. Ci sono regole da sapere per ottimizzare senza cambiare tutto: questo colore sarà migliore per una tale carnagione, tale taglio di capelli migliorerà tale forma del viso ...

Rimbalzare dopo un momento difficile

Spesso, una persona sente il bisogno di farsi consigliare per il suo aspetto ... in un momento delicato della sua vita. "Riesco a vedere le persone nel mio ufficio che sono appena state divorziate o sono disoccupate ... Questi dolorosi stadi della vita possono diventare trampolini di lancio per ridefinirsi, sapere chi siamo."