5 Modi per coccolare il vostro intestino

Per fare del bene al suo corpo, non non passare attraverso l'intestino. Con l'adozione di un paio di mosse giuste, si raggiunge renfoncer batteri buoni e migliorare la vostra salute generale.

limitare alcuni farmaci

Quando la nostra flora intestinale è sbilanciato, tutto il corpo soffre e il rischio di sviluppare malattie croniche aumentano . Quando usiamo antibiotici per combattere un'infezione, il farmaco non solo uccide i batteri cattivi, ma anche quelli buoni. E l'intestino ha bisogno di diversi mesi per riequilibrare. È quindi importante evitare di prendere antibiotici non necessari e limitarsi alle prescrizioni degli operatori sanitari. Il pillola ed alcune anti-infiammatori , come ibuprofene e aspirina, possono anche disturbare la flora batterica intestinale.

Mangia

Potenza può aiuta a mantenere abbastanza alto il nostro tasso di batteri intestinali buoni. Optare per alimenti fermentati come yogurt e crauti, così come per verdure ricche di probiotici come asparagi, cipolle e porri. Ricorda inoltre di tenere gli alimenti a base di zucchero al minimo, sia lentamente che velocemente.

Pasti spaziali

Per mantenere l'intestino in forma, lasciarlo almeno 3-4 ore tra i pasti in modo che digerisce correttamente. Sebbene questo periodo di riposo non abbia un impatto diretto sulla flora intestinale, aiuta a mantenere il sistema gastrointestinale in buona salute, affermano gli esperti del sito Beast Health Mag.

Dormi abbastanza

cortisolo , ormone dello stress , può danneggiare e colpire la flora intestinale. Per ridurre la produzione, cerca di dormire abbastanza, almeno 7-8 ore a notte. Per garantire una buona notte, spegnere i dispositivi elettronici e in particolare le esposizioni almeno un'ora prima di andare a letto.

muovere il corpo

Per praticare esercizio fisico regolare è un ottimo modo per padroneggiare il suo stress e quindi ridurre al minimo l'impatto del cortisolo sul corpo. Fai attenzione a non esagerare, poiché un esercizio troppo intenso o prolungato può avere l'effetto opposto e danneggiare l'intestino.