6 Suggerimenti chiave per alleviare il senso di colpa

1- Non confondere vergogna e senso di colpa

Vergogna e senso di colpa sono diversi meccanismi ma possono coesistere. Proviamo vergogna quando non ci adattiamo alle norme sociali, quando gli occhi degli altri ci appesantiscono. Per esempio, si può vergognarsi della propria origine sociale o della modestia della propria vita.

La colpa è legata a ciò che si fa o non si fa. Quindi, possiamo sentirci in colpa per non dare soldi a un mendicante per strada, per dimenticare di desiderare un compleanno, per preferire una vacanza romantica piuttosto che una cena in famiglia ...

2- Identificare quelli che ci fanno sentire colpevoli

Ci sono sempre persone intorno a noi che sono molto forti per essere private di potere e dare l'impressione di essere gli attori dei loro difetti. Senza contare che siamo anche vittime di un modo di esprimere la colpa.

Quindi, chi non ha sentito parlare di un parente: "Mi infastidisci!" , mentre il Solo una frase, ma così difficile da dichiarare dovrebbe essere: "Sei responsabile della rabbia che provo e che non è piacevole per me." In ogni caso, la "I" dovrebbe essere sostituita "Tu" per esprimere ciò che senti invece di essere nell'accusa

Sentire queste frasi di colpa e capire cosa c'è dietro di loro permette a di allontanarsi da questi rimproveri il cui scopo è di manipolarci. Quando senti "a causa tua, non posso fare questo" o "senza di te, non mi interessa ..." , puoi rispondere: " È il tuo modo di vedere le cose, sento quello che mi dici, ma non sono responsabile per la tua delusione, le tue paure, ecc. "

3- Sii un giocatore nelle sue decisioni

Prendi la consapevolezza della sua responsabilità consente, paradossalmente, di lasciar andare. Quando prendiamo una decisione, sappiamo che la conseguenza ci sfugge nella parte , che non possiamo controllare tutto.

Quindi, anche agire con buone intenzioni può essere ricevuto con sofferenza. da altri. Comprendendoci ci mette al nostro posto e ci allontana dalla nostra fantasia di onnipotenza.

Yves-Alexandre Thalmann prende l'esempio della colpa delle madri che lasciano il loro bambino all'asilo:

4- Condivisione della responsabilità relazioni

Siamo responsabili al 100% delle nostre parole e azioni. E dobbiamo rispondere per loro. D'altra parte, siamo corresponsabili delle nostre relazioni . La qualità del legame che ci lega a chi ci circonda può dipendere solo da noi.

Ciò ci consente di dare un'occhiata più obiettiva a ciò che stiamo vivendo.

5- Per individuare i benefici nascosti

In alcuni circostanze, si usa il proprio senso di colpa per proteggersi. Tanto per confessare a se stessi!

6- Per concedersi il piacere di vivere

È frequente sentire della colpa quando ci prendiamo il piacere . "Se faccio il bagno, partecipo alla scarsità d'acqua." "Compro i pantaloni nuovi mentre alcuni bambini hanno le scarpe con i buchi." "Vado al cinema con mio marito senza dire al mio migliore amico che è solo. "

Sostituisci quelle frasi interiori che ti fanno sentire colpevole " è permesso ":" va bene per fare un bagno caldo per rilassarsi "," è ok per comprare i pantaloni "," va bene andare al cinema con suo marito (o il suo meglio amico) ", ecc.

Formulato in questo modo, il piacere non è più così colpevole.