Un problema dentale può rivelare altri disturbi

Negli ultimi anni, vari studi hanno mostrato collegamenti che non erano sospettati tra salute orale e salute in generale.

Rimangono molte ipotesi per confermare ma la posta in gioco è abbastanza seria da convincerci ad adottare una rigida igiene orale e consultare il dentista almeno una volta all'anno. Anche se tutto va bene: la stragrande maggioranza delle infiammazioni delle gengive e delle malattie parodontali si insediano senza segni dolorosi.

Sinusite? Forse a causa della carie

In alcune persone, le radici dentali della mascella superiore sono molto vicine ai seni. "Da qui la possibilità che un'infezione come la decomposizione si diffonda al seno e la accenda."

I batteri patogeni dalla bocca possono anche colonizzare i polmoni. Ecco perché è raccomandato, in caso di infezione polmonare, effettuare un esame della cavità orale.

Denti e mal di schiena, un possibile collegamento

All'origine di alcuni mal di schiena o dolore al collo, uno a volte ha trovato una malocclusione dentale: un cattivo posizionamento tra i denti della parte superiore e inferiore. "Questo squilibrio può generare tensione lungo tutta la catena muscolare posteriore", afferma il dott. Mora.

Viceversa, un problema di statura, come una gamba leggermente più lunga rispetto all'altra, può, quando c'è una debolezza muscolare, il suono delle mascelle e l'induzione del dolore dentale. Il trattamento combina sessioni di osteopatia e indossa una grondaia realizzata dal dentista

Parodontite e diabete, una connessione pericolosa

"La relazione tra diabete e malattia parodontale è stabilita: l'iperglicemia promuove la moltiplicazione di batteri e molecole orali che modificano la risposta infiammatoria e indebolisce le cellule di difesa del corpo ", spiega lo specialista.

Il diabete non bilanciato può quindi indebolire i tessuti di sostegno del dente ed esporli a più alto rischio di parodontite

Viceversa, la malattia parodontale non trattata può, generando molecole infiammatorie, aumentare la resistenza all'insulina: la glicemia è quindi più difficile da controllare, e il rischio di aumento delle complicanze vascolari

Guarire i denti per proteggere il cuore

Diversi studi suggeriscono una relazione tra ipertensione e fattore di rischio diovascolare e parodontite: uno aggraverebbe l'altro. Inoltre, "un attacco batterico può essere coinvolto, insieme ad altri fattori di rischio, nei meccanismi dell'aterosclerosi".

La presenza di porfromonas gingivalis , il batterio coinvolto nelle malattie malattia parodontale, è stata trovata nella placca ateromatosa dei pazienti che hanno sviluppato un infarto.

"Questo non significa che sia l'unica causa dell'incidente coronarico, ma uno studio che ha coinvolto circa 10.000 persone ha mostrato che il rischio di infarto è aumentato del 25% negli uomini con parodontite. "

Incinta, è meglio monitorare i suoi denti

Uno studio statunitense rivelato nel 1996: donne incinte con parodontite sono 7,5 volte più probabilità di partorire prematuramente o di dare alla luce un bambino con un peso ridotto.

"Una delle ipotesi è la migrazione di batteri che causano la parodontite nella flora vaginale attraverso il CIR cagione ", afferma la dottoressa Mora.

Da qui l'interesse di coloro che hanno un progetto per bambini di consultare il proprio dentista: "Il trattamento della parodontite prima della gravidanza riduce il rischio di parto pretermine del 60%", conclude il dott. Mora.