Un sesto senso nascosto nei nostri geni

Conosci i cinque sensi: udito, vista, olfatto, gusto, tatto. Ma hai mai sentito parlare del nostro sesto senso, la propriocezione? Questa capacità del nostro cervello di comprendere il posto del corpo nello spazio sarebbe inscritta nei nostri geni, secondo la ricerca di un gruppo degli American Institutes of Health (NIH). Lo studio, pubblicato sulla rivista New England Journal of Medicine , suggerisce che PIEZO2 gene potrebbe influenzare il senso del tatto e consapevolezza del corpo. Hanno osservato

Gli autori di queste opere due giovani pazienti affetti da una mutazione del gene in questione che si manifesta in disturbi motori, equilibrio e contatto. Infatti, il gene PIEZO2 produce un certo tipo di proteina che ci permette di rilevare la forza di pressione in caso di contatto quando, per esempio, qualcuno ci tocca sulla guancia. Per comprendere meglio questo meccanismo, gli scienziati hanno condotto diversi test.

Collegamento allo sviluppo osseo

Hanno analizzato le capacità di equilibrio dei due pazienti, così come i loro movimenti quando erano bendati, la loro sensibilità alle vibrazioni sulla loro pelle e la loro capacità di indovinare la posizione delle loro membra quando i ricercatori le spostarono senza mostrarle. Un gruppo di controllo ha permesso di confrontare i risultati. I risultati suggeriscono che le persone con una mutazione nel gene PIEZO2 non sono in grado di rilevare il senso del tatto e il posizionamento dei loro corpi.

Il sistema nervoso dei due pazienti nel Lo studio ha funzionato relativamente bene: potevano sentire dolore, formicolio e temperature. E le loro capacità cognitive erano buone come quelle del gruppo di controllo. Tutti i ricercatori devono fare è continuare il loro lavoro per determinare il legame tra il gene in questione e lo sviluppo scheletrico, dal momento che i pazienti hanno scoliosi e problemi alle articolazioni.