Asma: Prevenire l'insorgere di una crisi

Alcuni piccoli segni che non ingannano possono annunciare un attacco d'asma:

- tu sentite oppressi;
- si è fuori di respiro,
- sibili;
- siete sorpresi di notte con una secca, tosse;
- gli occhi e il tuo pungiglione naso, scratch
- la tua gola graffia, ferisce o fa male,
- starnutisci in serie,
- hai un mal di testa,
- il tuo viso cambia colore,
- i tuoi occhi sono improvvisamente circondati,
- ti senti improvvisamente stanco

Come reagire Con questi segnali di allarme, misura immediatamente il tuo picco di flusso espiratorio. Se non si è in grado di farlo, eseguire uno o più scarichi broncodilatatori a rapida azione per evitare l'attuale crisi.

Misurare il picco di flusso espiratorio

Misurazione il picco di flusso espiratorio (PEF) viene misurato utilizzando un misuratore di portata o flusso di picco, un piccolo dispositivo che valuta la velocità massima di esplosione alla scadenza.

I valori di DEP sono classificati in 3 zone:
- la zona verde corrisponde ad un valore compreso tra 80 e 100% del valore teorico del DEP o il valore massimo del paziente,
- la zona gialla corrisponde ad un valore compreso tra 50 e 80% il valore teorico del DEP o il valore massimo del paziente
- la zona rossa corrisponde ad un valore inferiore al 50% del valore teorico del DEP o il valore massimo del paziente.

Gli altri criteri da soddisfare prendere in considerazione

Oltre alla misurazione del flusso di picco, sono ammessi due altri criteri valutare la gravità del sequestro

- In primo luogo, stimare l'intensità della difficoltà respiratoria: si può fare uno sforzo fisico? Puoi dire una frase senza prendere fiato?
- Quindi, valuta la risposta della crisi al trattamento. Sono bastati pochi sbuffi per fermare la crisi, o il trattamento dovrebbe essere rafforzato?

Gestisci il tuo attacco d'asma

Per rispondere a un attacco d'asma, segui il piano d'azione proposto da Asma e allergie

Durante un attacco lieve o moderato : un attacco lieve o moderato è definito dalla presenza di tutti i seguenti segni: tosse, respiro affannoso o difficoltà respiratoria durante l'esercizio ma non a riposo, picco del flusso esplorativo (PED) tra il 50% e l'80% del valore normale.

Cosa fare? Dai primi segni, prendere da 1 a 2 sbuffi di broncodilatatore ad azione rapida. Ripeti alcuni minuti più tardi se i sintomi persistono. Se la crisi non si calma, segui il consiglio della più grave crisi

In una crisi più grave : basta uno dei seguenti segni per definire una crisi più grave: la mancanza di miglioramento Disagio respiratorio, disagio a riposo, DEP inferiore o uguale al 50% che non aumenta rapidamente oltre l'80% con un broncodilatatore ad azione rapida.

Cosa fare? Chiama il tuo medico o vai all'ospedale. Nel frattempo, prendi corticosteroidi (in gocce o compresse) e ripeti broncodilatatori rapidi a breve durata d'azione.

Durante una crisi molto grave : solo uno dei seguenti segni è sufficiente per definire un attacco molto grave: il DEP è inferiore al 33% e non passa rapidamente oltre l'80% dopo una breve e rapida esplosione di broncodilatatore, le labbra sono blu, le idee si confondono, noi sudiamo riposo, siamo esausti.

Cosa fare? Chiama il Samu (15), il numero di emergenza europeo (112) oi vigili del fuoco (18). Nel frattempo, prendi corticosteroidi (gocce o compresse) e ripeti i broncodilatatori a breve durata d'azione.
Per ulteriori informazioni, contattare l'associazione Asma e Allergie, tel. : 0 800 19 20 21.