Cancro: come promuovere la guarigione

In Francia, tutti i tumori combinati, più del 50% dei pazienti sono vivi cinque anni dopo la diagnosi. La diagnosi precoce può identificare piccoli tumori che hanno buone possibilità di guarire. Questo è vero per la maggior parte dei cancri che possono essere sottoposti a screening.

Screened

"Prima dell'introduzione dello screening organizzato per il tumore al seno, il 25% dei tumori risultava essere piccolo, meno Oggi, grazie allo screening, questo tasso è salito al 40%, ma più il tumore è piccolo, migliore è la prognosi e le terapie meno ingombranti ", osserva la dott.ssa Brigitte Seradour, coordinatrice nazionale del Programma di screening del cancro al seno presso il National Cancer Institute (NIC)

Allo stesso modo, uno screening regolare riduce il rischio di morte nel cancro del colon-retto e nel cancro cervicale. "Lo striscio può rilevare lesioni precancerose che trattano bene e hanno una buona prognosi", ha detto Stephanie Barré, alto funzionario dell'Autorità sanitaria (HAS).

Screening organizzato, ma non generalizzato

Al contrario, il valore dello screening è più discusso nel cancro alla prostata, fatta eccezione per gli uomini con una storia familiare. "Il 30-40% dei tumori [della prostata] diagnosticati non avrebbe mai dato sintomi nella vita della persona, rispetto al 10% nel cancro della mammella." Inoltre, la prostata rischio di sequele significative ", afferma il dott. Jérôme Viguier, responsabile del dipartimento di screening Inca.

Quando si sceglie di fare il test, è meglio farlo nel circuito organizzato. Per il seno, tutte le normali mammografie vengono esaminate da un secondo radiologo. "Dal 5 al 7% dei tumori diagnosticati è grazie a questa seconda lettura", afferma il dott. Viguier.

Nel cancro del colon e nel cancro cervicale (poiché lo screening organizzato è sperimentato in tredici anni) dipartimenti), l'analisi dei campioni soddisfa una serie di specifiche. "La grande forza dell'organizzazione, queste sono procedure di massima qualità", conferma il Dr. Olivier Scemama, HAS.

Beneficio di una terapia mirata

Ogni tumore porta la traccia di anomalie molecolare. In alcuni tipi di cancro (mammella, colon, polmone, ovaia, linfoma, leucemia ...), questi sono ben identificati, il che ha permesso di sviluppare "terapie mirate". Ci sono circa una ventina oggi

"Queste terapie sono rivolte specificamente contro una molecola - una proteina, in generale - troppo attiva. Se bloccato, il cancro si ridurrà o addirittura scomparirà", dice il professor Michel Marty, Responsabile del centro di ricerca oncologico ed ematologico dell'ospedale Saint-Louis (Parigi) e presidente di Eurocancer. Se sostituiscono o aggiungono ai "chimici" tradizionali, queste nuove terapie aumentano le possibilità di recupero.

"È formalmente dimostrato nel carcinoma mammario che sovraesprimono HER2 [un recettore del fattore di crescita tumore], nel linfoma e nel mieloma, il rischio di recidiva diminuisce dal 30 al 50% ", secondo il professor Marty.

In altri tumori, come adenocarcinoma renale, l'arrivo di cinque nuovi i farmaci hanno aumentato significativamente la sopravvivenza. In Francia, 28 piattaforme molecolari di cancro molecolare ospedaliero stanno conducendo i test necessari per accedere a queste terapie mirate. Secondo l'Inca, nel 2009 ne sono stati beneficiati 102.000 pazienti.

Riduzione del rischio di recidiva esercitando attività fisica

Gli studi hanno dimostrato che l'attività fisica riduce il rischio di recidiva di cancro al seno e al colon. Agisce su determinati ormoni e su fattori di crescita tumorale. Più questa attività fisica è supportata (rimanendo comunque adattata alle capacità di ogni persona), più prima viene praticata durante il trattamento, più aumenta il suo effetto preventivo.

Il giusto ritmo? Pratica trenta minuti di camminata o di ginnastica veloce cinque volte a settimana o un'ora tre volte a settimana. Un altro vantaggio - e non meno importante - è che i pazienti sperimentano meno fatica a causa del trattamento e sono meno depressi.

Partecipa a uno studio clinico

Nel 2009, 28.200 pazienti oncologici hanno partecipato a una sperimentazione clinica 30% in più rispetto al 2008. Grazie a loro è stato testato un nuovo farmaco o una nuova strategia di cura.

"Oggi i pazienti chiedono di partecipare a una sperimentazione clinica. è un elemento di progresso, pur accettando un certo grado di incertezza ", osserva la dott.ssa Françoise May-Levin, coordinatrice medica del Comitato per i pazienti per la ricerca clinica, creata dalla National Cancer League.

Partecipa la ricerca scientifica non è certamente una garanzia di guarigione, ma il paziente non perde nulla da provare poiché trarrà beneficio almeno dal trattamento di riferimento. L'aggiunta di una terapia innovativa viene decisa dalla lotteria, in modo che i medici possano confrontare due gruppi.

Una cosa è certa, i volontari sono generalmente molto soddisfatti delle loro cure. Beneficiano di un miglior follow-up e sentono più fiducia nel team medico.

Preserving Morale

La depressione si annida, in un momento o nell'altro, il 25% dei malati di cancro. Questa sofferenza incoraggia il ritiro e spinge alcuni a trascurare il loro trattamento. In definitiva, sembra essere associato a una mortalità leggermente più alta.

"Credo, tuttavia, che i pazienti depressi debbano essere rassicurati." Non si può dire che questi fattori psicologici siano a rischio. la prognosi peggiore, ma è fondamentale che i pazienti esprimano la loro sofferenza e ricevano supporto psicologico, soprattutto perché alcuni dovranno vivere cronicamente con il loro cancro per molti anni " osserva il dott. Cédric Lemogne, psichiatra all'ospedale europeo Georges Pompidou (Parigi)

Persone che ricevono assistenza sociale (amici, famiglia, altri pazienti ...) e che mantengono un atteggiamento i positivi sono generalmente meglio equipaggiati per affrontare la malattia. Coloro che partecipano a gruppi di testi si sentono meglio compresi. Il profitto non è misurato in anni di vita guadagnati, ma in termini di benessere. E ciò conta molto.

Ulteriori informazioni :
- offre lezioni di ginnastica leggera o organizza escursioni in diverse città (informazioni: 0 810 111 101, prezzo di una chiamata locale)
- L'associazione (Cancer martial arts and information) offre corsi di karate, danza, tai chi, yoga ... (informazioni: 06 34 23 04 39).
- Il registro online studi clinici in oncologia, nonché una mappatura degli 881 ospedali autorizzati a curare pazienti affetti da cancro.
- Le offerte di ricerca per patologia.