Piani: Stop alle bugie

Health Magazine: Nel suo ultimo libro, si dice che le diete non perdere peso. La loro pratica ripetuta peggiorerebbe anche il sovrappeso. Non è forse un po 'esagerato

Dr Hervé Robert: Dipende se si guarda ai risultati a breve termine oa lungo termine. A breve termine, è vero che la maggior parte delle diete sono efficaci, con una perdita media di 6 chili in sei mesi, ma è anche sempre il grasso che si perde? Dopo un anno, i risultati sono più modesti: 2-3 sterline in meno. A lungo termine, c'è spesso una quantità di chili in più. È il circolo vizioso. Più si collega schemi, più alto sarà il peso finale diventa più pesante

E 'statisticamente provato. Una delle principali cause di sovrappeso è la pratica di infinite diete. È importante capire come reagisce il corpo dopo una dieta. Gli hai imposto la mancanza, è in guardia in caso di comparsa di questo pericolo. Come precauzione, quindi ha delle riserve: è overstocked

S. M. Nessun regime sembra trovare grazia ai tuoi occhi. Vuoi che ANSES di recente, la maggior parte di loro sono pericolosi

Dr Hervé Robert: Sì, perché molte diete sono sbilanciati, alcuni dei quali più di altri. Coloro prima fase molto drastica dare un effetto drammatico in breve tempo, ma il gioco sarà ancora più importante. Mal seguito, alcuni piani possono promuovere malattie

a un medico, non v'è alcuna necessità di dieta dal momento che il vostro BMI è inferiore a 25. Purtroppo, molte donne non sono pronti a sentire la verità .: si aggrappano a tutti i costi ad un peso di bellezza, che corrisponde principalmente ad un BMI 19,5 a 20 (normale BMI è compreso tra 18,5 e 24,9)

SM .: cosa mi consigliate poi a tutte le donne, molti di coloro che stanno cercando di perdere 3 o 4 chili, senza essere in sovrappeso

Dr Hervé Robert: ciò che è importante è quello di cambiare la loro dieta a piccoli passi , non cambiare drasticamente. Ognuno di noi ha esigenze diverse che devono essere rispettate. Nella nutrizione moderna, nessun cibo viene rimosso. Anche il piano, si ha il diritto di mangiare tutto.

Se vi piace il gelato al cioccolato, si può dare al tuo desiderio due volte a settimana, a condizione di accompagnare frutta fresca, insalata di agrumi da esempio. Idem per la crema: il grasso meno ricchi di lipidi. 4 cucchiai di Crema per realizzare la stessa quantità di grassi e 150 kcal che 2 piccoli noce di burro o 1,5 cucchiaio di olio. La cosa migliore è comunque di variare i grassi, l'olio non sta portando gli stessi acidi grassi che la crema

SM. Questo significa che porta troppa importanza ai valore calorico degli alimenti

Dr Hervé Robert: Diciamo che questo non è l'unico parametro da considerare. Nessun cibo ti fa dimagrire o crescere da solo. Il problema è ciò che mangi prima e dopo. Quello che conta è il risultato finale, vale a dire tutto di calorie nel corso della giornata, che vorrei ricordare, deve essere distribuita nei tre pasti.

Noi, i francesi hanno la possibilità di avere una struttura alimentare culturalmente equilibrata, che ci ha finora protetto un tasso record di obesità. Non cambiarlo Un ottimo pasto è una voce (insalata o zuppa), piatto principale che unisce una proteina, un amido e verdure, un caseificio e un frutto

SM. Non ci sono alimenti miracolo, ma non ci sono nemmeno capsule miracolose. Avvisare i tuoi lettori circa gli effetti "possono" integratori alimentari effetto dimagrante.

Dr. Hervé Robert: perdere peso significa perdere grasso, non muscoli o acqua. Ma integratori alimentari sostengono di promuovere la perdita di peso, molte piante (betulla, finocchio, regina dei prati ...) sono la rimozione soprattutto acqua attraverso l'urina. Il corpo viene prima pressurizzato come una spugna, sapendo che un litro di acqua persa equivale a un chilo in meno sulla bilancia! Ma questo non dura, e il corpo recupera tutto velocemente. Infine, vale la pena ripeterlo: non c'è impianto "brucia-grassi"

Leggi
Le diete fanno perdere peso o il grasso Anne-Marie Adine e il dottor Robert Hervé, ed.?. In primo luogo, nel febbraio 2011, 16,90 €.

Fonte
"Risk Assessment report relativi a pratiche di perdita di peso dieta," Anses, 25 novembre 2010.