Endometriosi: quando a decidere lo facciamo per rimuovere l'utero

endometriosi è una malattia ginecologica caratterizzata dallo sviluppo, al di fuori della cavità uterina, simile a quello del tessuto del rivestimento dell'utero chiamato endometrio: esso piggybacks sul peritoneo, ovaio più spesso, ma anche l'intestino, vescica, retto ... come ha spiegato Inserm, la malattia può essere asintomatica, ma in alcuni casi, causare dolore (soprattutto durante le mestruazioni) e / o infertilità.

Questa condizione è considerata frequente poiché riguarda una donna su dieci. In Francia, due personalità, l'attrice Laetitia Millot e facilitatore Enora Malagré, hanno pubblicamente espresso la loro casi. L'ex editorialista del programma "Giù le mani dalla mia post" ha recentemente confidato sull'argomento sul sito internet di Paris Match, e dice di non essere in grado di avere figli, perché la malattia è troppo avanzata.

"nell'era del" TPMP "ho fatto tre aborti all'anno: mi ha mangiato la vita quando sono in crisi, io posso essere per HS quarantotto ore !. "dice lei. In particolare, quest'ultimo ha annunciato la sua decisione di ritirarsi verso l'utero, un'operazione chiamata un'isterectomia. "A 37 anni, è giovane, ma devo andare avanti." L'endometriosi è spesso diagnosticata in ritardo, possono essere necessari da 8 a 10 anni tra il primi sintomi e confermare la diagnosi.

Un trattamento medico o chirurgico

Se alcune donne possono andare senza trattamento se endometriosi è asintomatica, indolore e non pone problemi di fertilità, quelli che sentono un forte dolore sono spesso offerti come trattamento ormonale di prima linea. "Per ridurre le lesioni di endometriosi sono ormono-dipendente e che il cambiamento secondo il ciclo mestruale, il medico prescrive farmaci che causano la cessazione delle mestruazioni." Dice l'assicurazione sanitaria.

estroprogestinici Pill o progestinici taken IUD continuamente ormonale, agonisti del GnRH ... se questo tipo di dolore maschera trattamento, non impedisce loro progressione. Questo è il motivo per cui l'intervento chirurgico è considerato il trattamento di scelta "perché rimuove le lesioni modo più completo possibile." Ha detto Inserm. "I sintomi dolorosi possono scomparire per molti anni, se non del tutto."

La procedura eseguita più spesso in laparoscopia è quello di distruggere le lesioni o ritirarsi. Ma quando questi due trattamenti (farmaci e chirurgia) sono inefficaci, il paziente rimane gravemente disabili o endometriosi posteriore troppo rapidamente dopo laparoscopia, l'isterectomia è quindi l'ultima soluzione può essere proposto. Questo può essere fatto in quattro forme a seconda del problema e l'età del paziente.

Le conseguenze fisiche e psicologiche

L'operazione può quindi assumere la forma di un intervento di isterectomia subtotale (il corpo dell'utero viene rimosso), isterectomia totale (il corpo ed il collo dell'utero vengono rimossi), isterectomia non conservative (il corpo dell'utero, cervice, ovaie e tube di Falloppio vengono rimossi) o isterectomia radicale. Oltre a endometriosi, può anche essere indicata nei casi di fibromi uterini, prolasso uterino, dolore pelvico o cancro dell'utero e delle ovaie.

"Notare che isterectomia è normalmente non ha offerto alle donne sotto i 35 anni a causa di effetti collaterali e rischi per lungo termine. ", ha detto l'associazione Insieme contro l'endometriosi. Infatti, isterectomia con rimozione di tubi e ovaie risultati in menopausa irreversibile, le conseguenze sono gli stessi di menopausa naturale (infertilità, vampate di calore, cambiamenti di peso, irritabilità ...).

Per non parlare dei rischi a lungo termine come l'osteoporosi, un calo della libido o del prolasso: "Quando l'utero viene rimosso, altri organi come l'intestino e la vescica possono cadere". aggiunge. L'associazione Endofrance evoca anche conseguenze psicologiche a causa dell'incapacità di procreare difficile da accettare per alcuni: "Gli altri percepiranno questo intervento come un attacco alla loro femminilità".

Nonostante le testimonianze molto positive, le due associazioni Fai notare che questa non è una soluzione rapida perché le lesioni endometriali secernono il loro stesso estrogeno. Inoltre, "se una lesione viene lasciata sul posto (il che è possibile poiché notiamo spesso la presenza di lesioni non visibili dal chirurgo), può causare una recidiva", afferma EndoFrance. I pazienti non dovrebbero esitare a chiedere un secondo o terzo parere e valutare i pro e i contro prima di prendere una decisione.