Fibromialgia: la gestione deve essere multidisciplinare

In Francia, da 1 a 3 milioni di persone soffrono di fibromialgia. Questa patologia cronica colpisce principalmente le donne (3,4% delle donne contro lo 0,5% degli uomini). È espresso dal dolore di varia forma e gravità, che può progressivamente generalizzare nelle articolazioni e / o nei muscoli. Questi dolori sono spesso associati ad altri sintomi: affaticamento, disturbi del sonno, cambiamenti di umore. La malattia può variare da semplice disagio a grave disabilità

Una malattia ancora controversa ...

Sebbene riconosciuta dal 1992 dall'Organizzazione mondiale della sanità come malattia reumatica, la fibromialgia rimane controverso dalla professione medica perché le sue cause sono scarsamente identificate. Molti medici non riescono a riconoscere i sintomi di questa sindrome nei pazienti perché non sono stati sufficientemente addestrati e sensibilizzati a questa malattia confusa.

Difficile stabilire una diagnosi e un trattamento

La diagnosi è ancora più difficile stabilire che il paziente non mostra alcuna anomalia durante gli esami radiologici, clinici e biologici. In media, una persona aspetta in Francia 2,7 anni e vede circa tre medici per la diagnosi.

Una volta diagnosticata la fibromialgia, l'accompagnamento della persona è troppo spesso insoddisfacente, a causa di questa mancanza di conoscenza sindrome da parte della professione medica. Ancora oggi, l'assistenza medica viene lasciata a discrezione esclusiva dei consulenti medici. "I trattamenti disparati prescritti da questi professionisti accentuano solo il sentimento di ingiustizia e abbandono già sofferto dalle persone che affrontano questa malattia invisibile e invalidante", spiega Carole Robert, presidente dell'associazione Fibromyalgie France.

Trattamento mirato in base al profilo del paziente

Anche se attualmente non esiste un trattamento specifico per la fibromialgia, la gestione personalizzata dei pazienti può migliorare le conseguenze della malattia.

Diagnosi Fibromialgia

Esistono alcuni criteri per la diagnosi della fibromialgia. Durante il colloquio, il paziente spesso descrive:
- disturbi del sonno
- gonfiore addominale
- disturbi della funzione dello sfintere
- variazioni in alta pressione sanguigna (cade spesso stando in piedi)
- disturbi del ritmo cardiaco
- aumento o diminuzione della sudorazione
- diarrea

Durante l'esame clinico, il medico fa una pressione con un dito su punti specifici del corpo del paziente (tra cui: la base del cranio, la scapola, il gomito, il gluteo, l'anca, l'interno del ginocchio). A seconda delle condizioni generali del paziente, il numero delle aree dolenti può variare: se non c'è sonno, questi punti possono essere più numerosi.

L'esame neurologico mostrerà che il sistema nervoso autonomo (controlla i visceri, il cuore, alcuni muscoli ed elementi cutanei) è disturbato. È anche necessario prendere in considerazione alcuni altri sintomi presenti nel paziente (affaticamento, disturbi del sonno, mal di testa, ansia, formicolio alle estremità ...)

Ad ogni paziente il suo trattamento

"Il dolore di ogni fibromialgia è diversa, ed è il profilo del paziente che definisce le molecole che il medico assegnerà ", insiste Carole Robert, presidente dell'associazione Fibromyalgie France. Il trattamento della malattia è complesso da attuare; il ruolo del professionista, il suo ascolto e il suo investimento con il paziente, è quindi cruciale.

"Gli attori principali mediche di fibromialgia sono: reumatologo in posa, in generale, la diagnosi ed eliminare le patologie sottostanti, il neurologo, la specialista del dolore, psicologi e altri professionisti di terapie complementari (rilassamento, terapia di rilassamento , l'agopuntura, la fisioterapia ...) ", afferma Carole Robert.

alleviare il dolore nel miglior modo possibile con un approccio multidisciplinare

il trattamento più completo di fibromialgia richiede un approccio multidisciplinare che combina trattamenti farmacologici (o allopatica) e non medicato (o complementare). Si adatta all'intensità del dolore e all'importanza dei sintomi associati

Trattamenti allopatici

Nel complesso, i farmaci più comunemente usati, con efficacia variabile a lungo termine, sono:
- alcuni antidolorifici, contro il dolore
- antiepilettici, in alcuni casi, contro il dolore intenso
- antidepressivi per calmare i disturbi del sonno, l'umore e la fatica
- tranquillanti o ipnotici, per rilassare i muscoli e facilitare il sonno

Trattamenti complementari

Oltre ai farmaci, vengono offerte varie tecniche alle persone con fibromialgia per cercare di superare i loro sintomi:
- il trattamento in acqua, con esercitazioni pratiche (aerobica, nuoto) o senza (talassoterapia, idroterapia)
- le terapie cognitive e comportamentali
- uno sport adatto tra cui l'esercizio di resistenza (jogging, aerobica) e rafforzamento muscolare
- altre tecniche come elettroterapia, applicazione di calore, massaggio delicato, agopuntura, sofrologia, rilassamento, fisioterapia, meditazione ...

Per consultare

il sito dell'associazione fibromialgia Francia: www.fibromyalgie-france.org

Fonte:

- "fibromialgia globale sondaggio impatto" indagine condotta nel 2008 in otto paesi dalla rete europea delle associazioni su fibromialgia (ENFA) e supportati dal laboratorio Pfizer:

- I criteri per la fibromialgia sono stati sviluppati e convalidati nel 1990 dall'American College of Rheumatology.