Ernia iatale: cosa fare

L'ernia iatale è una delle anomalie più comuni del tratto gastrointestinale. Ma come si verifica?

Il torace è separato dall'addome attraverso il diaframma, un muscolo attraverso la quale i conduttori esofago a un buco.

A volte la parte inferiore dell'esofago e la parte superiore dello stomaco, normalmente ubicato in addome, indietro attraverso questo foro e finiscono nel petto.

questa anomalia anatomica o ernia iatale è dovuto al rilassamento dello sfintere dell'esofago. Questo tipo di valvola espande principalmente a causa della pressione addominale spingendo lo stomaco

ernia iatale può passare inosservato, essere transitorio o essere accompagnata da sintomi di reflusso a contatto con acido dello stomaco all'esofago.

i fattori che favoriscono un'ernia iatale

sovrappeso o di obesità tra cui la presenza di grasso addominale, è un fattore importante di pressione nella facilitazione addome il verificarsi di ernia.

la può anche indebolire temporaneamente lo sfintere è una compressione dell'utero, grande durante questo periodo, e impregnazione ormonale.

Infine il età e invecchiamento sono spesso implicati, a causa di una progressiva perdita di tono dello iato nel tempo.

una diagnosi non sempre chiaro

l'ernia iatale è talvolta asintomatica , senza reflusso associato, la diagnosi può essere fatta è fortuitamente

In altri casi, l'ernia promuove da reflusso gastroesofageo - .. esofageo o aumenta di ferire il rivestimento dell'esofago (esofagite)

Alcuni sintomi - fastidio epigastrico (nel mezzo di stomaco) o crampi allo stomaco brucia, o segni di reflusso tipici come bruciare a partire dalla bocca dello stomaco per eseguire il backup nel petto, rigurgito acido in bocca ... - porterà alla pratica endoscopia.

Questa prova consiste nell'applicare via orale, sotto breve anestesia locale o generale, un tubo flessibile con una telecamera per visualizzare l'interno dell'esofago e dello stomaco.

il confermerà la presenza di un'ernia iatale, stimare le sue dimensioni e il suo impatto locale sul esofago.

misure semplici antireflusso

in presenza di bruciori di stomaco o bruciore di stomaco associati con il sovrappeso, è consigliabile perdere peso. Una perdita di alcuni chili può infatti ridurre il reflusso gastroesofageo e ridurre l'ernia da solo.

In tutti i casi, , si raccomanda di evitare di sdraiarsi dopo un pasto, , anche per un pisolino l'ideale è di attendere almeno tre ore tra la fine del pasto e prima di coricarsi.

la flessione in avanti dopo un pasto non è raccomandato anche per ragioni meccaniche. Altri suggerimenti sono di indossare abiti che non è troppo stretto lo stomaco ed elevando la testa del letto per limitare notte ascensori.

Infine, alcuni alimenti che promuovono reflusso sono bandire anche come i cibi grassi, cioccolato, menta, cipolle, il caffè in eccesso, bevande alcoliche e morbido ...

Due famiglie di farmaci per il trattamento ernia iatale

trattamento medico spesso aiuta a fermare i sintomi.

antiacidi (come Gaviscon, Maalox) sono prescritti prima, poiché neutralizzano acido dello stomaco.

l'antisecretorio inibendo la secrezione di acido cloridrico da parte delle cellule anche il muro dello stomaco è consigliato. Tra questi, H2 bloccanti sono utilizzati meno di prima, la loro azione essendo moderato e breve e due volte al giorno.

Gli inibitori della pompa protonica (PPI), della stessa famiglia, sono apprezzati per la loro buona tollerabilità, efficacia e un'assunzione giornaliera unica. Da banco (Pantoloc Control, Mopralpro), è consigliabile limitare il trattamento a 14 giorni senza consiglio medico.

Leggere anche: Bruciore di stomaco, alleviare il dolore

L'operazione di ernia iatale

Nelle forme gravi ma rare, che colpiscono soprattutto gli anziani, la migrazione di una grande parte dello stomaco nel torace (ernia rotolante) rende l'operazione essenziale per correggere l'anomalia anatomica.

Ma l'indicazione più classica per la chirurgia riguarda i pazienti giovani, ben sollevati dalle droghe ma che rifiutano di assumerli a lungo termine.

La decisione deve essere presa in considerazione. "Uno studio europeo ha dimostrato che i trattamenti la medicina e la chirurgia hanno la stessa efficacia fino a cinque anni di declino ", dice il professor Bruley Varannes.

Se molti pazienti vengono alleviati dall'operazione, ci sono alcune complicazioni. Queste sono difficoltà da ingoiare (spesso transitorie) subito dopo l'operazione o, successivamente, gonfiore dopo i pasti, incapacità di ruttare e vomitare.

A volte, deve essere ripreso dopo l'intervento.