Come smettere di se stessi punire per i loro errori?

A volte identificare la nostra commenti che distruggono la nostra fiducia in noi è facile: "Ho dimenticato di accendere l'allarme, sono davvero troppo stupido, non posso fare nulla", o "Sono un incompetente Non finirò mai il mio lavoro correttamente " Altre volte, la nostra tendenza a castigare noi per errore è così radicato che è parte del nostro inconscio.

Gli psicologi della psicologia americana sito oggi chiamata questo riflesso di definire se stessi da qualsiasi azione, situazione o risultato, "catastrofizzazione" . Ruminando, pensando allo scenario peggiore, amplificandolo e ricadendo in un sentimento di impotenza ha gravi effetti sull'autostima e sulla felicità generale. Eppure non siamo cattivi amici perché abbiamo litigato con una persona amata, non siamo cattivi a causa di un errore, e non passeremo la nostra vita da soli a causa di un rompersi. Qui ci sono due tecniche consigliate da esperti provenienti da Psychology Today per la lotta contro questa abitudine mentale male.

Accettando

Se puniti per un errore significa nella maggior parte dei casi che abbiamo potuto gestire meglio una determinata situazione. Inutile fingere qualsiasi cosa e cercare di convincerci che non abbiamo torto. Ma accettare la nostra vulnerabilità e imparare ad amare le nostre debolezze sono molto più efficaci. Un metodo utile è quello di ascoltare il suo monologo interiore : la prossima volta che si sente una critica a te stesso, scriverlo e provare a cambiare un modo benevolo. Chiediti: "Direi la stessa cosa a qualcuno che amo e rispetto?"

Ottenere una distanza

Un altro strumento sta prendendo una distanza. Quando ci concentriamo sul fallimento, ampliare la nostra prospettiva proiettandoci settimane, mesi o anni dopo può aiutare a riguadagnare la fiducia perduta e ad apprezzare i nostri risultati. Siamo umani, imperfetti, e non c'è nulla di male nell'asserirlo, nel divenire consapevoli di esso e nel convivere con esso.