Sono uscito dall'asma attraverso lo sport

Posso fare sport? Questa è una domanda che le persone con asma spesso si chiedono. Non solo possiamo, ma dobbiamo farlo. A condizione, tuttavia, prendere alcune precauzioni. La storia Thierry, un fotografo per 46 anni, è esemplare in questo senso.

A 18 anni, giovane, quando ha trovato una difficoltà di respirazione lavoro stagionale in contatto con la polvere e l'umidità . "Prima ho ignorato la mia asma, poi sono andato da un medico e mi è stato prescritto un broncodilatatore che non mi è stato davvero seguito, è stata la mia esperienza personale a guidare la gestione della mia trattamento. "

Ho imparato a scaldarmi dolcemente

Nessuna questione di fermare lo sport a causa di questa malattia ... Anche se soffre di asma da stress, Thierry inizia a correre. "Ho notato che gli attacchi sono stati innescati quando lo sforzo è stato improvviso. Ho imparato a riscaldare lentamente. Con uno spray broncodilatatore nella borsa, ho continuato i miei sforzi e volevo di più e più a lungo. Intuitivamente , Ho sentito che lo sport migliorava la mia vita quotidiana. "

All'età di 30 anni, Thierry interruppe lo sport. Lui usa il suo broncodilatatore indiscriminatamente, senza in realtà prendere la misura della sua malattia.

Dieci anni passano, fino a quando Thierry viene inviato in missione al Asma e Allergy Association. "Mi resi conto allora che questa non era una soluzione per inalare il farmaco tutti i giorni." Questo è il fermo.

Quaranta chilometri senza farmaci

Thierry ricorda i benefici che la gara aveva avuto su lui, e ricomincia a correre. "All'inizio, ho preso un soffio prima di iniziare, e poi ne avevo solo bisogno dopo un chilometro e, con il tempo e la perseveranza, l'allenamento mi ha permesso di liberare il pescato. quattro volte a settimana, ho corso tre chilometri, poi dieci.

Dopo sei mesi, sono riuscito a correre quaranta chilometri a settimana senza prendere medicine, una vera vittoria per la malattia. un unico obiettivo:.! partecipare alla maratona di la Rochelle e l'ho fatto in 4 ore 7 minuti, "

la gara si sviluppa capacità polmonare

gli effetti positivi della gara non si fermano al impresa puramente sportiva. Thierry scopre che la sua asma è migliorata al punto oggi per aver fermato qualsiasi farmaco. L'esercizio fisico aiuta a rafforzare i muscoli respiratori e stimola il sistema immunitario. "Al di là del benessere che in esecuzione mi dà, lo sento sviluppa la mia capacità respiratoria. Ed è anche un momento di condivisione con la natura che è utile per il mio equilibrio."