Alleviare i sintomi della menopausa

Finire le vampate di calore

Questo è il sintomo emblematico della menopausa: un improvviso aumento di calore, con arrossamento e sudorazione. Le puff possono verificarsi in qualsiasi momento, ma più frequentemente durante il sonno. Tre quarti delle donne li sentono, più o meno intensamente. Il 20-25% dichiara di essere molto imbarazzato

Come spiegarlo? Il fenomeno non è spiegato chiaramente. L'ipotalamo, una zona del cervello responsabile della regolazione della temperatura corporea, invia un cattivo segnale. Questa disregolazione è in gran parte correlata ai cambiamenti nei livelli di estrogeni

Quanto dura? La maggior parte delle vampate di calore persiste per più di un anno dopo la menopausa. Ma alcune donne si lamentano anche più di dieci anni dopo. L'unica certezza: il disagio diminuisce nel tempo

Soluzioni senza ormone

La terapia ormonale della menopausa (THM) è l'unica veramente efficace. Per le donne che non vogliono o non possono prendere, esistono soluzioni. Ma la loro efficacia è inferiore e molto variabile da una persona a un'altra

Fitoestrogeni . Gli integratori alimentari più interessanti si basano su isoflavoni, estrogeni naturali di origine vegetale, presenti in soia, trifoglio o luppolo. Alcuni studi dimostrano che possono essere efficaci nel 45% delle donne. In confronto, un placebo funziona nel 30% dei casi. La dose efficace è considerata di 45 mg al giorno. "Il problema è che ogni donna è unica, la capacità di assorbimento degli isoflavoni varia da persona a persona, per la stessa dose assorbita", afferma la professoressa Catherine Bennetau-Pelissero, professore di nutrizione salutare all'università. da Bordeaux. Impossibile, quindi, sapere se l'assunzione di integratori avrà un effetto sulle vampate di calore. Una cosa è certa, l'efficacia degli isoflavoni sulla secchezza vaginale, i disturbi dell'umore e l'osteoporosi non è provata.

Chi lo desidera può provare per due o tre mesi. Si fermerà se il trattamento non ha effetto, perché gli isoflavoni non sono innocui. La loro azione estrogenica può attivare alcuni tumori al seno ormono-dipendenti. Di conseguenza, le agenzie sanitarie sconsigliano questi prodotti nelle donne con una storia personale e familiare di cancro al seno.

"Raccomanderei alle donne che assumono questi integratori di limitare l'assunzione di soia sotto forma di yogurt o tofu. un prodotto al giorno, e se aumentano la dose prescritta sulla scatola di integratore alimentare, farlo in accordo con il loro medico ", insiste Catherine Bennetau-Pelissero. In ogni caso, non deve essere superato un milligrammo di isoflavoni per chilogrammo di peso corporeo al giorno.

Farmaci . Alcuni antidepressivi, somministrati a piccole dosi, riducono le vampate di calore e anche irritabilità o ansia. Il gabapentin, un farmaco antiepilettico, può anche essere prescritto. Abufene, un farmaco contenente un aminoacido, beta-alanina, è stato giudicato inefficace dall'Autorità di Alta Salute e non è più rimborsato.

Tibolone, un pro-ormone sintetico . È efficace su vampate di calore e prevenzione dell'osteoporosi. Ma, dato il rischio di aumento del cancro al seno, non è raccomandato per alcune donne. Il suo effetto androgenico può, d'altra parte, influenzare la fatica e la libido.

Esercizio fisico . Per il Dr. Thierry Adam (autore di Sport Gynecology, Ed Springer, € 110), due recenti studi hanno dimostrato l'efficacia dell'attività fisica contro le vampate di calore e l'irritabilità. Il giusto ritmo: cinque sessioni da 30 minuti a settimana. "Richiede una certa intensità e sudorazione un po '", dice.

Rilassamento . L'aumento delle vampate di calore può essere stressante. Gli esercizi di respirazione lenta e di rilassamento muscolare possono aiutare a controllarli meglio.

Evitare la secchezza vaginale

In menopausa, è un sintomo almeno comune quanto le vampate di calore. Si manifesta come una sensazione di disagio e può interferire con i rapporti sessuali. È trattato abbastanza facilmente. "Oggi non è normale vivere con un problema di secchezza vaginale!", Afferma il Dr. Letombe

Come spiegarlo? La flessibilità della mucosa vaginale è assicurata da estrogeni, ormoni chi cadono in menopausa. Le donne con una vita sessuale regolare avranno una vascolarizzazione del tessuto più lunga.

Soluzioni ormonali

Possono essere prescritti trattamenti locali (ovuli o crema). Sono a base di estrogeni. "Alcuni di questi trattamenti possono essere somministrati a donne che hanno una storia di cancro al seno", afferma Dr Letombe

Gel e Lubrificanti OTC, questi prodotti idratanti non contengono ormoni. Sono a base di acqua, polimeri o acido ialuronico. Per il Dr. Letombe, "possono essere sufficienti per trattare la secchezza vaginale se vengono utilizzati almeno due volte a settimana e prima di ogni rapporto, ci vogliono due o tre mesi per recuperare."

Stop alle malattie urinarie

Vescica ipersensibile, perdita urinaria ... questi fastidiosi sintomi sono troppo spesso trascurati.

Come spiegarli? Il muro della vescica e i muscoli che lo sostengono sono ricchi di recettori ormonali. In menopausa, questi tessuti perdono elasticità e tono.

Esistono soluzioni

Le donne non osano parlarne. Tuttavia, una consultazione in ginecologia o urologia può aiutarli ", afferma il dott. Letombe. Il THM ei trattamenti ormonali locali prescritti in caso di secchezza vaginale sono a volte sufficienti per migliorare la situazione. Se il problema è nei muscoli del perineo Saranno prescritte sedute di rieducazione perineale presso la casa di un fisioterapista e saranno disponibili farmaci per calmare la voglia di urinare.