Assumi il controllo quando le buone risoluzioni sono già dimenticate

All'inizio dell'anno, proviamo a migliorare prendendo buone risoluzioni. Trascorri più tempo con la tua famiglia, mangia meno zucchero o smetti di guardare la discussione su Facebook, per esempio. Ma nel giro di poche settimane, siamo in molti a riprendere le nostre vecchie abitudini. Prima di gettare la spugna, riorganizzare la risoluzione analizzando gli ostacoli, quindi tornare in pista.

Risoluzioni negative

Spesso prendiamo la decisione di interrompere un comportamento che reputiamo errato senza il sostituzione. Nel decidere di smettere di rosicchiare tra i pasti, è essenziale darsi un buon sostituto per concentrarsi sull'azione positiva e quindi sostituire il vecchio comportamento. Se vuoi smettere di uscire sul tuo smartphone di notte, invece di spegnerlo alle 10 di sera, puoi iniziare a prepararti per andare a dormire in quel momento. In questo modo, ti disconnetti senza intoppi mentre premia il tuo gesto con un sonno migliore.

Un obiettivo vago

La risoluzione di fare sport due volte a settimana sembra essere un piano solido, ma non è abbastanza accurate. Invece di dire "due volte a settimana", è meglio notare "lunedì e mercoledì alle 18 ore". Potrai visualizzare eventuali ostacoli, come l'incontro con il fisioterapista mercoledì alle 17:30, o le attività dei bambini, che ti impediscono di raggiungere il tuo obiettivo, e riuscire a trovare soluzioni.

Una causa sconosciuta

Quando si effettua una risoluzione, è importante capire perché, quando e come si verifica il comportamento, il sito ricorda. Se vuoi smettere di mangiarsi le unghie, puoi provare a tenere un diario per una settimana o due scrivendo il contesto che fa scattare questa abitudine. Noterai che tendi a roderti quando sei ansioso per motivi di lavoro, ad esempio. Comprando oggetti anti-stress per occupare le mani in ufficio, sarà più facile per te mantenere la tua buona risoluzione

Sarà

Non sopravvalutare la tua volontà. Tendiamo a credere che sia sufficiente impegnarsi con se stessi per eliminare una cattiva abitudine. Ma una tavoletta di cioccolato con patatine caramellate non sarà meno attraente solo perché decidiamo di smettere di mangiarlo. La soluzione? Invece di affidarti alla tua motivazione, organizza il tuo ambiente (non comprare più cioccolato) per limitare le tentazioni. E non esitate a chiedere aiuto ad un amico.