Cosa pensare delle e-sigarette

Le sigarette di eucalipto vendute nelle farmacie sono state vietate nel 2006 a causa della presenza di monossido di carbonio e catrami: tutti i prodotti affumicati sono pericolosi!

La sigaretta elettronica è quindi probabilmente molto meno tossica del tabacco perché contiene solo vapore acqueo, aromi, glicole propilenico, non monossido di carbonio. Ma non conosciamo tutti i suoi componenti, in particolare la dose esatta di nicotina fornita nelle cartucce o nei vapori di centinaia di marchi esistenti.

Alcune marche sono prive di glicole propilenico, umettante utilizzato in alcuni cosmetici e industria alimentare. Gli effetti di questo prodotto sono sconosciuti se inalati

Perché il successo della sigaretta elettronica? Per alcuni, può essere un modo per smettere di fumare perché accettato, anche scelto, perché contiene la speranza di trovare piacere, il ricordo del gusto del fumo nella gola e il gesto di migliaia di volte ripetuto a con il passare degli anni! In effetti, l'e-sigaretta sembra essere usata come sostituto della nicotina che non è riconosciuto come tale. La sua vendita è vietata nelle farmacie: non si conoscono i dosaggi esatti della nicotina contenuta nei liquidi vaping né l'effetto dei componenti del vapore.

Una cosa è certa, la sigaretta elettronica è assolutamente controindicata negli asmatici! E, nel dubbio, sconsigliato nelle donne in gravidanza, sebbene non fornisca monossido di carbonio per il bambino, e quindi molto meno pericoloso per lui.

Gli studi attuali possono mostrare la sua sicurezza, in ogni caso è improbabile trovare i 4000 componenti del fumo di tabacco e non possiamo, come dice Gainsbourg, dire della sigaretta elettronica: "Le sigarette sono le unghie della tua bara".