Quando la dieta vegana aiuta le persone con allergie alimentari

Che tu veda le diete vegane come una moda o uno stile di vita, non sarai in grado di negare la sua utilità per rendere più facile per le persone con allergie alimentari. Infatti, sempre più ristoranti, supermercati e negozi di alimentari offrono versioni senza prodotti derivati ​​da animali. E queste alternative sono a volte molto pratiche per le persone allergiche al latte vaccino e caprino, uova o frutti di mare e crostacei.

Per le persone che hanno optato per una dieta vegana, senza animali o no il prodotto della sua azienda deve finire sul piatto: niente uova, niente latte o latte di capra, niente miele, niente gelatina, ecc ... Alcune persone si rifiutano di indossare tessuti come la lana o scarpe di cuoio per completare questo processo

Attenzione alle carenze

E dal momento che questo stile di vita attrae sempre più persone preoccupate per il benessere degli animali, la loro salute e l'ambiente i prodotti vegetali a base di olio di cocco, acqua di ceci, banane, latti di riso o mandorle o avocado sono in aumento. Preparare una torta senza uova o burro è diventato facile e accessibile.

Il punto in comune tra le persone che hanno optato per la dieta vegana per scelta e chi è costretto da allergia alimentare è quello di prestare attenzione per l'equilibrio di assunzione di cibo per evitare le carenze. Il sito della Radio Télévision Belge Francophone (RTBF) ricorda che la vitamina 12 si trova nella carne, quindi è importante portarla nel corpo attraverso capsule o vesciche. Il medico può aiutare a rendere il punto ad esso.

Ogni scommessa su tre fonti di proteine ​​vegetali o cereali, legumi e semi oleosi, mantiene generalmente un buon equilibrio.

Per allergie a latticini e frutti di mare, cavoli, spinaci, broccoli, alghe, crescione, mandorle, pistacchi e semi di sesamo aiutano a soddisfare le esigenze di calcio e iodio .