Perché abbiamo (a volte) un picco di ansia prima delle mestruazioni?

Chiunque soffra di disturbi d'ansia sa quanto questa malattia sia imprevedibile. Non solo influisce sulla salute mentale, ma può anche essere sentito in tutto il corpo. Per le donne, il periodo prima e durante le mestruazioni può essere particolarmente rischioso. Depressione e ansia sono tra i sintomi riconosciuti della sindrome premestruale (PMS), ricorda il sito americano She Knows, quindi è "logico" per una persona che ha una di queste due patologie, sentirsi un cambiamento di umore.

Anche se ci sono un certo numero di farmaci da banco per alleviare i crampi addominali e altri disturbi premestruali, non sono di alcun aiuto nel prevenire l'ansia di subentrare. Quindi cosa si può fare per limitare il danno? Prima di tutto, è importante capire che l'ansia premestruale è correlata a livelli più bassi di estrogeni nel corpo, afferma il ginecologo Prudence Hall, intervistato da She Knows . Prima delle mestruazioni, questi ormoni femminili raggiungono il punto più basso del ciclo. Questa diminuzione si riflette in tutti i sintomi della PMS, inclusa l'ansia.

Ormoni lenitivi

Per prevenire o almeno mitigare questo effetto, non esiste (ancora) miracolo e soluzione universale. In alcune persone, la pratica dell'esercizio in questo delicato periodo è efficace, per altri, i metodi contraccettivi ormonali, come la pillola, aiutano ad alleviare tutti i sintomi della sindrome premestruale. Senza l'ovulazione, la fluttuazione degli ormoni non avviene e l'ansia dovrebbe ridursi.

Per le donne che non desiderano adottare questo tipo di contraccezione, il semplice fatto di sapere che l'ansia è legato ai loro ormoni può aiutare a vivere meglio questo cambiamento. È inoltre utile evitare i fattori scatenanti dello stress e dell'ansia e chiedere aiuto a un professionista della salute.