Perché smettere di fumare non ti rende depresso

È un'idea molto diffusa: smettere di fumare ti immerge direttamente nella depressione. Un'idea ferocemente contestata dal professor Aubin: "Al contrario, mostra un netto miglioramento dell'umore e una diminuzione della depressione alla cessazione del fumo."

È vero che il fumatore che non ha avuto la sua dose di nicotina per alcune ore è irritabile e ansioso. Infatti, sono sintomi di mancanza . E questi sono tanto più importanti quanto la sigaretta è vissuta come una stampella antistress

Il tabacco è "depressogeno"

Ma Pr Aubin va oltre. Per lui, il tabacco sarebbe "depressogeno" . Chiaramente, è lui che genererebbe sintomi di malessere, e non il contrario.

Perché? "L'esatto meccanismo non è noto, ma crediamo che il tabacco causi ipossia cronica (mancanza di ossigeno) e sconvolga l'equilibrio neuromediatore nel cervello. "

Questa lenta discesa verso la depressione non apparirebbe all'inizio del fumo, ma piuttosto nei fumatori a lungo termine. Un po 'come l'alcol. All'inizio è euforico. A lungo termine, ti rende triste.

Vedi anche: Alcol, tabacco, droghe: Sei pronto per il cambiamento?