Perché svegliarsi al mattino è così difficile

A meno che non lasci i pochi eletti che si svegliano freschi come una rosa, e di nuovo, a volte dubitiamo della loro esistenza sulla Terra, probabilmente hai problemi ad aprire gli occhi al mattino . Il motivo di questa tortura ha un nome, inerzia del sonno e una spiegazione scientifica.

Il sonno è organizzato in quattro cicli diversi, che includono sonno lento (addormentarsi) e sonno veloce (sogno) , e si susseguono più volte durante la notte.

Ora, se il suono del risveglio ci interrompe nel mezzo di una fase di sonno profondo, il gli ormoni presenti nel nostro sangue renderanno questo momento molto doloroso. Questa spiacevole sensazione può durare quasi un'ora, nonostante i litri di caffè ingeriti tra due fette di pane

Godersi la luce del giorno

La buona notizia è che ci sono soluzioni per rendere più facile alzarsi dal letto minimizzando il rischio che l'allarme suoni nella fase di sonno profondo. Limitare l'uso di schermi che emettono luce blu prima di andare a letto. Questa luce disturba la parte del cervello responsabile del rilascio dell'ormone del sonno.

Al mattino, quando ti alzi, prova a non riprogrammare la sveglia, peggiorerà solo la situazione immergendoti in un nuovo ciclo del sonno. Invece, approfitta di questi minuti extra per emergere delicatamente e, soprattutto, apri le imposte della tua stanza. La luce diurna consente alla retina di inviare segnali di sveglia al cervello. Sfortunatamente, gli scienziati sono molto chiari su un punto: solo la luce del giorno ti aiuta a svegliarti meglio, non il tuo smartphone.

Vedi anche: Come interpretare i tuoi sogni?